META name="y_key" content="8e05f0120efde1bc"

Dott. Alberto Tofanari

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Disturbi pervasivi dello sviluppo

Minori

Disturbi Pervasivi dello Sviluppo


I Disturbi Pervasivi dello Sviluppo sono caratterizzati da compromissione grave e generalizzata in diverse aree dello sviluppo: capacità di interazione sociale reciproca, capacità di comunicazione, o presenza di comportamenti, interessi, e attività stereotipate. Le compromissioni qualitative che definiscono queste condizioni sono nettamente anomale rispetto al livello di sviluppo o all’età mentale del soggetto. Questa sezione contiene:

  • il Disturbo Autistico
  • il Disturbo di Rett
  • il Disturbo Disintegrativo dell’Infanzia
  • il Disturbo di Asperger
  • il Disturbo Pervasivo dello Sviluppo Non Altrimenti Specificato

Questi disturbi sono di solito evidenti nei primi anni di vita e sono spesso associati con un certo grado di Ritardo Mentale, che, se presente, dovrebbe essere codificato sull’Asse II. I Disturbi Pervasivi dello Sviluppo si osservano talvolta con un gruppo vario di condizioni mediche generali (per es., anomalie cromosomiche, infezioni congenite, anomalie strutturali del sistema nervoso centrale). Se queste condizioni sono presenti, dovrebbero essere codificate sull’Asse III. Sebbene termini come “psicosi” o “schizofrenia infantile” siano stati usati in passato in riferimento ai soggetti affetti da queste condizioni, vi sono considerevoli prove a favore dell’opinione che i Disturbi Pervasivi dello Sviluppo siano diversi dalla Schizofrenia (per quanto un soggetto con un Disturbo Pervasivo dello Sviluppo possa occasionalmente sviluppare in seguito una Schizofrenia).


Torna ai contenuti | Torna al menu